Duathlon Sprint Manerba del Garda

Duathlon Sprint Manerba del Garda
Duathlon Sprint Manerba del Garda

E venne il giorno…

quel giorno speciale, quel giorno in cui, per merito dell’età e dell’impegno, sali sul podio!
12 marzo 2017, una domenica primaverile. Si corre il duathlon sprint a Manerba del Garda. Sono 5 km di corsa, 20 km di bici, 2,5 km di corsa. Io ed Enrico decidiamo di partecipare come fosse un allenamento di combinato. E lo prendiamo come allenamento…
Partono per la corsa prima gli uomini. Poi si schierano le donne. Siamo 31.
Vedo le donne davanti che si piegano come fossero ai blocchi di partenza di un 100m. Penso stiano scherzando.

Partiamo

Non stavano scherzando.
La partenza è in leggera discesa e partono tutte come missili. Io resto subito indietro ma cerco di non perdere il gruppo. Sento il cuore esplodere, guardo il cardio: 4’15″/km. … le devo mollare, altrimenti esplodo…
Ne resta comunque una dietro di me, sento la motoretta-scopa dietro che un po’ si avvicina, un po’ si allontana. Mi permette di capire il suo ritmo; non mi gireró mai indietro a vedere per tutta la durata della gara.
Prendo il mio passo e vedo a circa 200 m una ragazza che cammina, poi riprende a correre ma è scoppiata. Sul lungolago la supero.
Ne ho un’altra “a vista” ma è troppo lontana.

Arriva il cambio corsa-bici.

Il percorso non è facilissimo, ci sono due giri con tre giri di boa e tre salite abbastanza toste.
Alla terza salita del primo giro la prendo.
Ma in discesa io ho paura e lei mi riprende. Sarà così per il resto della frazione bike : io davanti in salita, lei che mi supera in discesa.
E arriva l’ultima frazione run. Sono 2,5 km.
Parto, la mia “avversaria” davanti, io dietro di due metri. Sul lungolago mi avvicino. Siamo affiancate. Un elastico : avanti lei, avanti io.

Fino alla salita….

Una salita leggera ma costante. Lunga.
Io sono davanti.
Trovo un passo è comincio ad allungare.
Capisco che la salita è fino al traguardo. Ce la posso fare.
Tengo, comincio ad aumentare leggermente.
Vedo Enrico che mi incita, il traguardo è a 100m in discesa sull’erba. .. giù a tavoletta! !!

Ne ho messe dietro tre, sono felice!

Ma soprattutto, sono seconda di categoria e vado sul podio!
È uno sport incredibile questo, fatto di costanza, di fatica, di perseveranza. E ti premia, ti premia se fatichi, ti premia se resti!

Duathlon Sprint Manerba del Garda

questo è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *